Diamo un tono a… ICOM IC-271 IC-471

Diamo un tono a… ICOM IC-271 IC-471

Novembre 25, 2020 0 Di Ciro De Biase
Livello di difficoltà    

Per quanto possa essere una versione vetusta della icom, IC-271 per la gamma Vhf e IC-471 per le Uhf si difendono bene in merito alle prestazioni e versatilità di utilizzo, unica difficoltà a distanza di anni è reperire l’accessorio ICOM per accedere a stazioni ripetitrici. Negli anni in cui queste radio erano presenti sul mercato, la scheda opzionale era poco utilizzata e costosa!

Nella versione “A” (America) la scheda ctcss era già presente di serie, nelle versioni “E” (Europa) ed “H” (Europa 100 W) è installata una scheda che eroga solo il tono 1750 Hz, che va sostituita con la nuova.

Quella che vi presentiamo in questo articolo è una scheda “Ready-to-use”, ovvero: “Pronta all’uso” da installare all’interno della vostra radio per abilitare l’uso dei toni allo scopo di accedere ai ponti ripetitori. Ha personalmente ideato e prodotto una serie di dispositivi “CTCSS Encoder” adatti per una variatà di apparati RTX.

Istallazione versione E

Per installare la scheda tone ctcss nella Versione “E” (Europa) occorre effettuare alcuni preliminari tecnici. Togliere le cover sopra e sotto avendo cura di staccare il connettore che collega l’altoparlante. Svitare solo due viti che fissano il frontale e abbassare lo stesso in maniera da accedere visivamente alla scheda visibile nella foto sottostante:

Un dettaglio interno dell’apparato RTX: la freccia indica il filo da tagliare

La freccia in blu indica il filo da tagliare, in genere è di colore rosa oppure blu. Richiudere il frontale. A seguito di questa operazione premendo il tasto TONE presente sul frontale la radio non deve più commutare in trasmissione. Accertata questa condizione si prosegue alla fase successiva.

Istallazione versione H

Per la versione “H”, la procedura e uguale alla precedente, con la differenza che invece del filo bisogna tagliare una pista, localizzata sul retro del frontale, accanto all’ encoder di sintonia come visibile nella figura in basso. La freccia di colore blu indica la pista da tagliare:

Un dettaglio interno dell’apparato RTX: la freccia indica il filo da tagliare

Per avere facile accesso al punto da modificare, svitare le tre viti del display e spostarlo di qualche centimetro avendo cura di non rovinare il flat-cable. Rimontare il display e chiudere il frontale.

A seguito di questa operazione, premendo il tasto TONE posto sul frontale, la radio non deve commutare in trasmissione. Le due versioni si differenziano solo in questa prima fase, la fase successiva è identica per entrambe i modelli.

Bisogna lavorare sulla scheda logic-unit. la figura in basso evidenzia i componenti da aggiungere e il ponticello da modificare, suggerisco di non scollegare alcun connettore, è possibile effettuare il tutto soltanto sollevando la scheda togliendo le quattro viti, due sul lato e le altre due sul fondo.

Disegno della PCB, lato componenti del RTX, su cui va effettuato l’intervento

NOTA BENE. La unità RAM unit presente su questa scheda ha una batteria che alimenta una memoria RAM, ove risiede il software di gestione della radio stessa. Per inserire il connettore della tone-unit NON OCCORRE togliere la scheda RAM-UNIT! Evitando inutili complicazioni.

La batteria a bordo della RAM-UNIT non va scollegata per nessun motivo! Pensare di effettuare un reset scollegando la batteria è manovra da non fare assolutamente, in quanto la radio perderebbe ogni funzione e andrebbe riprogrammata in laboratorio. Suggerisco di prestare attenzione a dove si poggia la stessa scheda durante la fase di modifica, è consigliabile utilizzare un supporto isolato in modo da evitare contatti accidentali alla batteria o alla stessa scheda RAM-UNIT. La freccia di colore blu in basso a sinistra nella foto (in alto) indica il connettore J7, dove inserire il cavo della nuova scheda.

I componenti da aggiungere sono evidenziati nella figura in alto nei cerchi di colore rosso:

  • R3 = 100 ohm
  • R4 = 47 Kohm
  • R5 = 47 Kohm
  • R41 = 470 ohm
  • R45 = 100 ohm
  • R46 = 3,3 Kohm
  • C3 = 47 uF 16v
  • Q1 = 2SC945 oppure equivalenti tenendo conto della pedinatura

In alcuni modelli al posto della R4 e C3 trovate due resistenze di valore 0 che bisogna togliere. Il filo che collega W128 accanto al connettore J2 va tagliato all’altezza del ponticello W92 segnato dal cerchio di colore giallo e connesso nei punti indicati. In dettaglio il punto W128 ( A ) vicino al connettore J2 va connesso con W128 ( A ) accanto a C3 e il punto W103 ( B ) accanto a Q1 va connesso con W103 ( B ) vicino a J7. A questo punto non resta che connettere la scheda, rispettivamente J7 sulla logic-unit. Il connettore 4 poli va inserito nella scheda VR-UNIT alla posizione J5 la figura sottostante vi aiuta a localizzare il connettore.

Un dettaglio interno dell’apparato RTX: Il cerchio indica il connettore da collegare

Mentre in quest’altra foto, è indicato il connettore J12 su MAIN_UNIT:

Un dettaglio interno dell’apparato RTX: la freccia indica il connettore J12 sulla MAIN-UNIT

La scheda CTCSS va fissata al posto della vecchia unita burst 1750 che va smontata del tutto, recuperando i quattro distanziatori in metallo e il cavo bf.

Foto della scheda già installata nel RTX

Rimontare il tutto e accendere la radio, per impostazione utilizzo e memoria del tono consultare il manuale della radio. Per inserire e disinserire occorre premere il tasto TONE sul frontale il led giallo indica l’avvenuto inserimento, per impostare il valore del tono tenere premuto il tasto SEL e girare la manopola di sintonia, fare capo alla tabella sottostante si sceglie la frequenza di utilizzo del tono.

1 67.0 Hz 20 131.8 Hz
2 71.9 Hz 21 136.5 Hz
3 74.4 Hz 22 141.3 Hz
4 77.0 Hz 23 146.2 Hz
5 79.7 Hz 24 151.4 Hz
6 82.5 Hz 25 156.7 Hz
7 85.4 Hz 26 162.2 Hz
8 88.5 Hz 27 167.9 Hz
9 91.5 Hz 28 173.8 Hz
10 94.8 Hz 29 179.9 Hz
11 97.4 Hz 30 186.2 Hz
12 100.0 Hz 31 192.8 Hz
13 103.5 Hz 32 203.5 Hz
14 107.2 Hz 33 210.7 Hz
15 110.9 Hz 34 218.1 Hz
16 114.8 Hz 35 225.7 Hz
17 118.8 Hz 36 233.6 Hz
18 123.0 Hz 37 241.8 Hz
19 127.3 Hz 38 250.3 Hz

Conclusione

Considerato tale aggiornamento delicato e poco pratico per chi non ha dimestichezza con il saldatore, mi rendo disponibile presso il mio laboratorio privato, offrendo la sola manovra di istallazione a titolo gratuito.
La scheda ha caratteristiche pari a quella originale ICOM ed è possibile ottenerla inviando una mail a iw8ezu@gmail.com.